Mar 14

War Game – La Prima Guerra Virtuale

Sette bambini. Una cameretta. Un gioco virtuale. Un obiettivo da raggiungere. Nelle quattro mura di casa un divertimento come tanti. Niente è reale. Fino a che le emozioni… Non più bambini ma ragazzi. Non più lontani dalla realtà ma vicini. Non più pigiami da notte ma tute mimetiche. La guerra vista dagli occhi dei bambini. Dagli occhi dei ragazzi. Un gioco che sembra distante ma non lo è. Guido Governale e Veruska Rossi, affiancati da Riccardo Scarafoni, confermano il loro lavoro di anni sulla tematica infantile e adolescenziale. Una storia che parla d’amore, di paure, di individualità, di condivisione. con gli attori della Compagnia OmnesArtes scritto e diretto da Guido Governale, Veruska Rossi e Riccardo Scarafoni Teatro Ghione  

“La variante Whisk(E)y”

RivisitAzioni presenta “La variante Whisk(E)y”. Storie, Leggende, Mito. Racconti, storie, leggende che nel tempo hanno costruito un mito dal sapore forte, deciso, elegante. La variante Whisk(E)y sarà un viaggio nel tempo fra Derive e Approdi in terre scozzesi, irlandesi, americane, canadesi, giapponesi, un giro del mondo in otto VariAzioni sensoriali. Due barmen … due stili … due visioni a confronto … due sguardi differenti di vivere il Whisk(E)y e le sue metamorfosi … due mondi in continua evoluzione con un unico obiettivo, far bere bene il cliente! Maurizio aka Rasputin e Pietro aka MangiaFuoco rinnovano il loro appuntamento con la rassegna RivisitAzioni presentando al pubblico alcuni dei grandi classici della miscelazione su base Whisk(E)y. Otto classici, Otto RivisitAzioni, Otto idee per far vivere il Whisk(E)y e le sue varianti fra sentori delicati, decisi, torbati, bourbon. Le Tartarughe Eat & Drink Piazza Mattei, 7/8, 00189 Rome, Italy

SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE

Tre giorni. Tanti ne servono a Pirandello per scrivere la commedia prima di leggerla personalmente alla compagnia di Dario Niccodemi. «Ma nessuno aveva capito niente», racconta lo stesso Niccodemi per spiegare uno straniamento che presto coinvolge anche il pubblico. Alla prima romana del 1921, la platea si divide tra entusiasmo convinto e chi urla “Manicomio! Manicomio!”. Prima di applaudire senza riserve, il pubblico ha bisogno di familiarizzare con lo spettacolo, ilteatro di abituarsi all’idea di rappresentare se stesso. «I Sei personaggi sono una lunga avventura alla quale vado incontro», spiega Gabriele Lavia, interprete del Padre e regista di quest’edizione del 1925 arricchita con elementi del 1921: «È certamente uno degli spettacoli più difficili che abbia mai fatto. Quando ho cominciato a studiarlo ne ho avuto subito la sensazione. Siamo sempre in 21 in scena. Sempre.» L’effetto è di una costante tensione narrativa, un recitare anche solo facendo respirare il personaggio. O l’attore. O entrambi. di LUIGI PIRANDELLO con e regia GABRIELE LAVIA scene ALESSANDRO CAMERA costumi ANDREA VIOTTI musiche GIORDANO CORAPI   TEATRO ELISEO    

Genova New York

Genova New York: una rotta, un’incredibile favola che invece è una storia vera anche se in gran parte dimenticata. L’incontro casuale tra un misterioso “uomo di mare” e tre giovani musicisti diventa l’occasione per ripercorrere e scoprire l’affascinante rotta atlantica che per secoli ha collegato via mare il vecchio e il nuovo mondo. Storie e personaggi si intrecciano per tornare tra le onde di quell’oceano che ha cambiato la vita di milioni di uomini che l’hanno attraversato. Uno sguardo al passato che intevitabilmente ci conduce a un presente di sbarchi e migrazioni. La musica suonata e cantata dal vivo fa riemergere i protagonisti di quel mondo scomparso evocando atmosfere lontane e ricordi sepolti nella memoria collettiva di un popolo di viaggiatori.   Uno spettacolo teatral musicale che vede nei panni del protagonista il celebre attore e doppiatore CARLO VALLI, voce storica di Robin Williams, interpretazione che nel 1995 gli è valsa il Nastro d’Argento come Miglior Doppiatore.   Con: Lenni Lippi, Simone Mariani e Francesco Cavalluzzo Di: Marco Avarello Regia: Linda Di Pietro Luci: Fabrizio Cicero Aiuto regia: Lorenzo Controni    

VITA, MORTE E MIRACOLI

“Vita, Morte e Miracoli” racconta di chi, come noi, fa del suo meglio per essere felice. Usiamo il portale del riso e del sorriso. Perché la vita e la morte, viste dai palchi e dalla platea, fanno davvero ridere. È quello il miracolo. Marco, un uomo intelligente e sarcastico, è deciso a non cedere al terrore del momento: il suo compagno Emanuele è in coma. Sua sorella Ilaria ha un passato tanto misterioso quanto evidentemente complicato da cui è uscita sposando Dario, uomo solido e semplice, privo della benché minima pericolosità. Soltanto quattro persone. Eppure verranno svelati molti segreti. Che li riguardano tutti. Che porteranno la commedia a una fine imprevista e imprevedibile. Perché accadrà un miracolo.